2017 - Bondeno (FE) - Nuovo ponte sul Canale di Burana
Progettazione esecutiva e Direzione dei Lavori per la realizzazione di un nuovo ponte sul canale Burana e di una nuova intersezione a raso mediante rotatoria sulla SP69

COMMITTENTE: Comune di Bondeno
PROGETTO: R.T.P. INTEGRA Srl - arch. Luca Farinelli - arch. Massimo Pastore
- Progettista: prof. ing. Marco Petrangeli
- Responsabile delle opere strutturali: ing. Camillo Andreocci
- Responsabile delle opere geotecniche: ing. geol. Massimo Pietrantoni
- Responsabile progetto architettonico: arch. Luca Farinelli

ANNO: 2017-in corso

dimensioni reali
Inserimento paesaggistico

L’intervento prevede la realizzazione di un nuovo ponte sul canale Burana e di una nuova intersezione a raso mediante rotatoria sulla SP69. In conseguenza alla realizzazione del ponte il progetto prevede la modifica della viabilità stradale e l’inserimento di un tratto ciclopedonale di collegamento con quella esistente nel Borgo Scala

dimensioni reali
Inserimento paesaggistico - confronto

La struttura del ponte è ad arco a spinta eliminata, con archi in sezione tubolare posti su due piani inclinati convergenti. L’impalcato è costituito da un graticcio di travi in sezione aperta con due travi principali di bordo. L’impalcato è appeso agli archi mediante pendini radiali. Il ponte ospita inoltre una passerella ciclopedonale in aggetto alla struttura del ponte.

dimensioni reali
Inserimento paesaggistico

dimensioni reali
Studio illuminotecnico

Lo studio dell’illuminazione è volto alla valorizzazione degli elementi più rappresentativi dell’intervento, per ciascuno dei quali si prevede un differente sistema. Le arcate del ponte saranno enfatizzate da proiettori a led direzionabili, incassati nella soletta esterna ai guardrail della strada: essi illumineranno il ponte dall’alto al basso e, di riflesso, in direzione contraria e, opportunamente collocati, accentueranno la sua “introspezione” per un effetto raccolto e di protezione a chi lo percorrerà.
Una striscia di led collocati nel corrimano del parapetto della ciclabile, assicurerà l’illuminazione diffusa richiesta dalle esigenze di sicurezza, e, senza soluzione di continuità, sottolineerà il legame tra le due sponde collegate dal nuovo manufatto.

dimensioni reali
Studio illuminotecnico